lunedì 19 ottobre 2009

Nel caso me ne dimenticassi


Fratello ricordati che devi morire
ho scritto sull'agenda l'orrido memento
lascio la data in bianco, procrastino l'evento
e intanto una vocina mi viene a suggerire:

"Dovresti anche scrivere
ricordati di vivere
possibilmente bene
felice nella gioia
e triste nelle pene,
ma sempre con amore
e con intensità
crescenti in proporzione
diretta con l'età
e cerca, se ci riesci
di non restare sola
ché la condivisione
davvero ci consola
ci fa sentire parte
di un unico disegno
dai tratti misteriosi
che sfuggono al tuo ingegno
ecco, se ti è possibile
puoi trarre dal tuo limite
l'intensità del vivere
come in una terzina
il laccio della rima sprigiona la poesia".

Lo annoto, e così sia.

4 commenti:

  1. grazie Flavia! carla

    RispondiElimina
  2. Bello, Fla, lo leggo solo adesso. Suona bene, si, e concordo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Chi sei? Mi compari come unknown...

      Elimina